no gioco patologicono gioco patologico

Il Gioco dei Dadi o Craps su Internet

 

gd casinoI dadi sono probabilmente il gioco d'azzardo più antico del mondo e, anche se col tempo le regole si sono evolute in modo abbastanza deciso, probabilmente anche uno dei più diffusi. Secondo tracce rinvenute in numerosi scavi archeologici, il gioco dei Dadi era praticato in Asia già ai tempi del Buddha (quindi intorno al V e VI secolo a.C.) e viene menzionato a più riprese in numerosi poemi dell'epoca. Grandi giocatori di Dadi furono anche i Romani, ma tale forma di azzardo (termine di origine araba che significa proprio Dado) fu molto popolare anche durante tutto il Medio Evo.

Oggi, quando si parla di gioco dei Dadi ci si riferisce essenzialmente al Craps, che vide la sua nascita come gioco senza limiti di puntata nel quale uomini d'affari giocavano grandi somme. In età moderna, il Craps è divenuto un protagonista fondamentale dei casinò ed è frequente la sua presenza anche nelle sale da gioco online.

 

Introduzione al Craps Online

Se siete abituati a giocare a Craps sui tavoli di un casinò reale, non aspettatevi le stesse emozioni, prima di tutto perché non sarete voi a lanciare i Dadi perché questa operazione verrà svolta automaticamente dal software. In seconda battuta, perché è certamente uno dei giochi più difficoltosi da rappresentare in modo virtuale in una forma soddisfacente. C'è da dire, comunque, che i passi da gigante compiuti dalla tecnologia hanno permesso anche alla versione online di questo gioco tipicamente terrestre di assumere un certo realismo.

Il fascino del Craps online è confermato dalla enorme affluenza di giocatori che ogni giorno investono piccole cifre per divertirsi e che trovano nella semplicità delle regole di base il vero punto di forza di questo gioco. Non neghiamo che per diventare esperti al gioco dei dadi e conoscerne a fondo tutte le dinamiche ci vorrà un po' di tempo, ma se ci si limita (almeno all'inizio) agli aspetti basilari non sarà necessario un impegno particolarmente gravoso. Non dimenticate, inoltre, che online potrete trovare diversi tavoli in modalità dimostrativa, grazie ai quali potrete giocare al Craps senza dover investire denaro di tasca vostra: questa, chiaramente, è una possibilità che in genere non esiste nei casinò terrestri.

In genere nei casinò prevalgono i tavoli di Craps tradizionale, tuttavia, questo gioco è talmente famoso che esistono parecchie varianti. Le più importanti sono le seguenti:

- High Point: in questa versione i lanci con punteggio di 2 o 3 vengono ignorati, quindi si continua a tirare finché non si ottiene un punteggio differente.

- Private Craps:  questa tipologia in genere non la troverete nei casinò perché, pur avendo delle regole simili alle versioni classiche del gioco, è confinata a partite private tanto che in genere è chiamata Street Craps (cioè Craps da strada) o Open Craps, perché  in passato era tipica delle bische ed era quindi illegale. Nel Private Craps non c'è il Banco, ma il giocatore che lancia i Dadi scommette contro tutti gli altri partecipanti.

- Il Craps Banco: è probabilmente la versione più diffusa di questo gioco, tanto che la troverete molto spesso anche nei casinò virtuali. Per questo motivo, ci soffermeremo su questa variante quando andremo a vedere le regole del gioco.

- Il Mini Craps: è una versione semplificata del gioco dei Dadi che spesso i casinò utilizzano per offrire ai giocatori dei tavoli con puntate minime di valore inferiore rispetto al solito. In gran parte, comunque, le regole sono quelle tradizionali.

- Chuck a Luck: si tratta di una variante tipicamente americana che presenta varie particolarità. Sul tavolo, infatti, sono presenti dei settori che riproducono le facce del dado e si utilizzano tre dadi invece di due. I giocatori puntano sui settori presenti sul tavolo e ricevono un premio di una volta la puntata in caso di vincita. Tuttavia, il punteggio del lancio viene considerato per dado singolo, quindi andrà sempre da 1 a 6 ma sono previsti premi maggiorati nel caso uno stesso numero esca su più di un dado.

- Par: si usano cinque dadi e l'obiettivo del gioco consiste nel fare almeno un punteggio di 25. Con un punteggio di 24 la mano termina e la puntata torna intatta al rispettivo giocatore, mentre con i punteggi inferiori i giocatori pagano al giocatore vincitore un premio pari al prodotto tra la puntata e la differenza tra 25 e il proprio punteggio.

Oltre a queste, in aggiunta, esistono moltissime altre varianti diffuse prevalentemente in alcune zone ma che, perlopiù, si differenziano per aspetti secondari mantenendo, comunque, la medesima impostazione del Craps classico del quale vedremo a breve le regole del gioco.